News dal sito: www.amira-italia.it e altro

 

Castiglion Fiorentino

1 Luglio 2015   Fair Play

Lo Staff A.M.I.R.A.

   E' stata una notte di grandi stelle in piazza del Municipio a Castiglion Fiorentino per il premio internazionale Fair Play Menarini. Dopo alcuni eventi collaterali a Firenze, Lucignano, Castiglion Fiorentino, come la suggestiva e spettacolare partita 100 x 100 di pallavolo. ieri l’evento clou, la consegna dei premi Fair Play a Castiglion Fiorentino ripresa dalle telecamere di Rai Sport. I premiati: Giancarlo Antognoni, Gabriele Omar Batistuta, Derek Redmond, Davide Cassani, Bjorn Daehlie, Inge De Brujin, Yana Klochkova, Alessio Chiodi, Tina Maze, Andrea Macrì, Eric Abidal, Italo Cucci, Samuele Papi, Giusy Versace, Tatjana Lebedeva, premio speciale Sport Without Borders Per non dimenticare Samia: Comune di Lampedusa. Premio speciale Fiamme Gialle Studio e Sport: Marco La Capra. Unici assenti Abidal e Cucci.

   Un’altra edizione di lusso del premio Fair Play con Angelo Morelli e Chiara Fatai in prima fila in una piazza del Municipio gremita e con tanto entusiasmo. Applausi per tutti, in particolare per Antognoni e Batistuta, due icone della Fiorentina e anche per Giusy Versace, esempio straordinario di vita e di sport paraolimpico.

 

***

 da: ArezzOra

   Il ristorante La Nave di Castiglion Fiorentino ha ospitato una delegazione di ristoratori della Val Conca di Rimini per il consueto appuntamento annuale tra la cucina aretina e quella della riviera adriatica. Guidati da Danilo Celotti le ‘Berrette bianche’ della Romagna hanno deliziato i palati di oltre un centinaio di commensali con la classica piadina, servita a forma di rotolo con all’interno sardine e verdura insieme a degli straccetti di merluzzo e sardoncini, per poi proseguire con i passatelli in brodo di paganelli, le ‘ave marie’ con patate e cozze, le seppie con piselli, la rana pescatrice con patate e polenta e la ‘Biuda e sem salt’ (meringa con zuccherini colorati).

  Il tutto accompagnato dai vini delle colline riminesi. Il coordinamento del servizio è stato curato dalla famiglia Zurli (Luciano e la moglie Graziella, insieme al figlio Alessandro), che hanno guidato gli allievi partecipanti al corso di sala in piena fase di svolgimento presso lo stesso ristorante,  tenuto dallo stesso titolare. 

   Presenti alla serata culinaria alcuni rappresentanti dell’A.M.I.R.A. (Associazione Maitre Italiani Ristoranti Alberghi), tra i quali il segretario della sezione Emilia Romagna Leonardo Calbucci e Carlo Tanzini di Montevarchi. In settembre i ristoratori dell’aretino saranno gli ospiti della giornata culinaria in Val Conca.

***

Dal Corriere Aretino del 12/04/2014

***

 Pubblicato Martedì, 05 Novembre 2013 

 INSIEME NEL SEGNO DELLA SOLIDARIETA'

     Sono trascorsi quasi 17 mesi dal tragico evento che   scosse la terra  emiliana. Case e capannoni distrutti   o seriamente danneggiati, cittadini  senza un tetto dove dormire, operai senza lavoro, imprenditori che hanno  perso la propria azienda, bambini senza il   suono della campanella.
 

      In questo tragico momento è nato, spontaneo, un  rapporto di vicinanza e  affetto che si è  immediatamente concretizzato in una forma di    solidarietà  che va ben oltre le azioni comuni che si  sviluppano generalmente in queste  circostanze e che si è prolungato nel tempo.

   L’Associazione Cuochi Valdarno Superiore, l’Unione dei Cuochi Estensi,  l’Associazione Maîtres delegazioni di Firenze e Arezzo, l’Associazione Italiana Sommelier delegazione di Arezzo, hanno trovato insieme l’intesa e l’unità di intenti per raccogliere fondi da destinare ad una organizzazione - "Rock no War" - che propone un progetto didattico informatico destinato alle scuole delle popolazioni del "Cratere Terre Mosse dell'Emilia".

È in questo contesto che Sabato 12 e Domenica 13 Ottobre il Comune di Montervarchi (AR) ha organizzato la manifestazione enogastronomica “Valdarnese Bianca in Festa – Gemellaggio dei prodotti di eccellenze del  Cratere delle Terre Mosse dell’Emilia Romagna e del Valdarno".

    La manifestazione si è sviluppata lungo le strade del centro  storico cittadino dove sono  stati allestiti stands per la  presentazione dei prodotti con degustazioni tradizionali,  mentre all'interno del Circolo "Stanze Ulivieri" si è tenuta,  sabato sera, la cena di gala  dove i nostri Maîtres – che hanno  curato il servizio – si sono esibiti nella preparazione di  un  piatto alla lampada per l'aperitivo "Bocconcini di Cinta Senese  su passata di  fagiolo zolfino" .  

   Un'occasione d'incontro e di  collaborazione tra le tre principali  Associazioni che operano  del mondo dell'enogastronomia e che hanno portato avanti,  con professionalità, la promozione dei prodotti del territorio,  ma soprattutto positiva  occasione per sentirsi solidali nel  rinnovare vicinanza e aiuto concreto ad un territorio  tanto  duramente colpito dal cataclisma.

     Un ringraziamento particolare per l'impegno e la professionalità messa in campo al servizio di tutti va al Vicepresidente onorario della Amira Alberto Salvadori ed ai colleghi fiorentini, Alessandro Prota, Gianfranco Flego, Carmine Cuomo e Claudia Beni, ed al collega ed amico di Arezzo Carlo Tanzini poiché, grazie alla loro disponibilità, la serata ha davvero avuto un grande successo.
 

***

TwitterG+LinkedIn